Al mattonificio

01/02/2015

2005. Play concert su testo di Luigi Monteleone. Ricomposizione testi e voce Pierangela Allegro, digital painting e musiche Michele Sambin. Con Monteleone la parola ferisce, la parola risana. Qui è detta, senza enfasi, edificata in uno spartito lessicale. Suono tra i suoni, con la differenza dell’unicità di senso ( fino a un certo punto). La parola mostra; segnala; disvela. Tesse con il suono un concerto di sensi. Possiamo guardarla dritta negli occhi, oppure abbassare lo sguardo. Non impedirci di ascoltarla.